Zucchero in cibi e bevande, occhio all’etichetta

hand holding soda can pouring a crazy amount of sugar in metaphor of sugar content of a refresh drink isolated on blue background in healthy nutrition, diet and sweet addiction concept

In un’alimentazione sana è importante l’apporto delle calorie. Il fabbisogno di queste cambia secondo età, peso e sesso. A questi parametri si aggiunge la condizione di salute. Perciò il numero di calorie di cui abbiamo quotidianamente bisogno dipenderà dal fatto se si è donna, uomo o bambino, dagli anni, dal peso e se sono presenti o no patologie. In generali un uomo ha un fabbisogno superiore di calorie.

Le calorie stanno a indicare la quantità di energia che i cibi contengono.

Queste vanno suddivise nei tre pasti principali: colazione, pranzo e cena. In una corretta dieta è bene prendere l’abitudine di consumare anche due piccoli pasti fra quelli principali, cioè una merenda e uno spuntino a metà mattinata e nel pomeriggio. Concedersi questi mini pasti consente di non arrivare affamati a pranzo e a cena col rischio di mangiare di più. Le calorie in eccesso, infatti, portano a ingrassare con conseguenze per la salute.

Nella dieta non devono mancare tutti gli elementi necessari a dare energia, quindi carboidrati, proteine e grassi.

Mangiare frutta e verdura in buone quantità e ogni giorno fornisce inoltre vitamine, minerali e fibre. Non devono mancare anche gli zuccheri che in parte sono forniti dai carboidrati. In molti cibi e bevande ci sono zuccheri aggiunti. Questi possono essere zuccheri semplici quali il saccarosio e il miele o zuccheri complessi. Il loro ingerimento porta a un innalzamento rapido della glicemia. Come detto in precedenza è importante che un’alimentazione equilibrata sia completa.

Non è necessario privarsi degli zuccheri, ma è fondamentale stare attenti alla quantità ingerita. Le bibite sono zuccherate. Quando le acquistiamo, è bene leggere l’etichetta per rendersi conto della quantità di zucchero.

Ad esempio lo zucchero della Coca Cola è specificato nelle informazioni nutrizionali. Una porzione di 250 ml di questa bevanda contiene 27 grammi di zucchero che corrispondono a 105 calorie. Come per lo zucchero nella Coca Cola, possiamo verificare la percentuale di dolcificante anche in altri prodotti.

Leggere l’etichetta permette di scegliere gli alimenti con maggiore consapevolezza. Una pratica che si rivela molto utile quando si comprano bibite e cibi per i bambini che sono maggiormente golosi di prodotti dolci.

Va inoltre considerato che il benessere fisico è dato da una somma di fattori. Non dipende soltanto da un’alimentazione sana e varia ma a questa è consigliabile accompagnare un’attività fisica regolare.