Vacanze sottocosto grazie alla patente nautica entro le 12 miglia

Vuoi fare una vacanze sottocosto grazie alla patente nautica entro le 12 miglia? Ovviamente si può. Chiunque possiede un’imbarcazione può ovviamente organizzare una vacanza in mare, avendo con sé la possibilità di guidare un’imbarcazione entro le dodici miglia. Bisogna avere moltissime accortezze per poter organizzare una vacanza in mare: oltre ad avere un mezzo ben sistemato e sempre pronto alle emergenze, dobbiamo avere la patente nautica entro le 12 miglia. La vacanza a basso costo è dunque un ottimo modo per ammirare il mare e le bellezze, organizzando una bellissima uscita in barca con i propri amici o con il proprio partner. Un’escursione in un paesaggio nascosto, in una scogliera poco praticata. Sono tante le soluzioni, come ad esempio un bel pranzo di pesce al largo, anche su una piccola imbarcazione. Bisogna però essere a conoscenza di ogni piccolo particolare e bisogna conseguire la patente nautica entro 12 miglia.

L’esame per ottenere la patente nautica entro 12 miglia

Per conseguire la patente nautica entro 12 miglia bisogna però sostenere un esame. Infatti la Motorizzazione mette a disposizione tutte le linee guida per poter conseguire la patente nautica e tutte le novità del caso. Ci sono due esami da svolgere per conseguirla: l’esame pratico e l’esame teorico. Si andrà a svolgere prima la teoria: l’esame teorico è diviso in due parti, una in cui si andranno a rispondere a delle domande l’altra in cui ci sarà una pratica dedicata al carteggio. Nella prima parte verranno poste ben venti domande in cui si dovranno avere delle conoscenze relative alla meteorologia, alla nave, alle parti fisiche, ad eventuali problemi ma soprattutto alla sicurezza e alle relative norme. Questo punto sarà fondamentale per poter passare l’esame: infatti bisogna sapere come comportarsi e quali procedure attuare in caso di pericolo. Nulla deve essere lasciato al caso e dunque bisogna considerare tutto, visto che dobbiamo anche relazionarci con altri soggetti presenti in mare.

La pratica del carteggio vedrà invece la lettura di una carta nautica. Bisognerà fare un esercizio sulla suddetta carta in modo tale da dimostrare alla seminatore di sapere a leggere e comprendere le indicazioni fornite. Per poter leggere la carta lo stesso esaminando dovrà portare con sè tutto il materiale utile per l’esercitazione: squadrette nautiche, compasso e altri materiali dovranno essere messi a disposizione dallo stesso richiedente. Solo in casi eccezionali questo materiale insieme alle carte nautiche verranno messe a disposizione dalla commissione esaminatrice. Nella parte pratica invece bisognerà dimostrare di saper avere la piena padronanza del mezzo. Chi vuole superare l’esame patente nautica entro 12 miglia dovrà dimostrare di avere la consapevolezza di come si guida un unità: manovre in alto mare ma anche saper guidare il mezzo a qualsiasi velocità consente consentita. Bisognerà anche dimostrare di saper guidare il mezzo in tutte le condizioni climatiche, ma soprattutto bisognerà dimostrare di avere le basi per poter operare in sicurezza o in caso di pericolo.

Per affrontare al meglio la pratica, chi vuole conseguire la patente nautica entro 12 miglia dovrà assolutamente avere la consapevolezza di come si guida un mezzo. esistono scuole nautiche in grado di poter insegnare i rudimenti di questa disciplina evitando così di arrivare impreparati al giorno dell’esame. In questo modo la vostra vacanza sottocosto sarà possibile: per divertirsi al meglio bisogna sempre avere il polso della situazione.