Migliori massaggiatori linfodrenanti: guida all’acquisto

Le tipologie di apparecchiature proposte dal mercato attuale per fare i massaggi ad azione linfodrenante sono veramente molte. I migliori apparecchi massaggiatori linfodrenanti possono però essere suddivisi principalmente in 4 tipologie, che analizzeremo di seguito, insieme al team di Pressoterapia.net in questa guida.

  • Massaggiatori Linfodrenanti ad azione meccanica

Questa tipologia di apparecchiatura lavora apportando delle spinte (pressioni ) sulla parte del corpo da trattare, azionando un meccanismo di linfodrenaggio basato sulla stimolazione della linfa attraverso le stazioni linfatiche. Questa tipologia di apparecchio va ad operare soprattutto sulla componente liquida dell’edema influenzando in maniera indiretta le componenti proteiche restanti.

  • Massaggiatori linfodrenanti ad ultrasuoni

Queste apparecchiature effettuano una sequenza di numerose e piccole vibrazioni, causante un processo denominato ‘lisi cellulare’, che comporta la diminuzione degli adipociti, ovvero le cellule del tessuto adiposo. In questo caso suggeriamo di fare particolarmente attenzione al libretto di istruzioni, in quanto gli ultrasuoni potrebbero essere veicolati in maniera non troppo corretta. Dinamica ovviamente da evitare.

  • Massaggiatori linfodrenanti a radiofrequenza

Questi massaggiatori sviluppano calore e causano l’aumento delle fibre di collagene, capaci di compattare il derma e di uniformare l’inestetismo della buccia d’arancia. Molti di questi modelli si trovano anche in formati ‘domestici’, adatti quindi anche per chi è meno esperto.

  • Massaggiatori linfodrenanti ‘Home Tightening’

Questa tipologia di massaggiatori sfrutta tre tipi di energia: le radiazioni infrarosse (IR), la luce rossa (LED) e l’energia radio bi-polare focalizzata (Bi -Polar RF). In questo caso parliamo di un prodotto molto all’avanguardia, ideale per chi è più avvezzo nel campo dei trattamenti estetici. La sinergia delle radiazioni infrarossa, delle luci rosse e dell’energia radio bipolare sarà sicuramente un cavallo di battaglia in campo di linfodrenaggio. In linea generale c’è da tenere di conto il fatto che ciascuno dei modelli sopraindicati, è presente sul mercato in numerose varianti, che differiscono tra di loro per aspetto estetico, potenza e opzioni aggiuntive.

Per quanto riguarda il design ed i materiali, la dritta da seguire è quella di non farsi mai affascinare troppo dalle linee sinuose. Non sempre quest’ultime sono infatti sinonimo di qualità. Cercate piuttosto di valutare le schede tecniche del prodotto e di toccare con mano la sua robustezza, considerando infatti che seppur da utilizzare in ambienti di relax deve poter resistere ad eventuali leggeri urti. Evitate quindi modelli dalle scocche esili e prive di stabilità. Quello che ci sentiamo di consigliarvi però è di affidarvi sempre ad un personale esperto, in modo da tale da non incorrere in acquisti non idonei alle vostre esigenze.

Sottolineiamo soprattutto che è bene chiedere sempre il parere di un esperto in campo medico, considerando che alcuni dei modelli sopra indicati possono risultare leggermente invasivi. Ecco quindi che vi abbiamo appena illustrato un assortimento ricco di trattamenti nel quale riuscirete sicuramente a trovare il prodotto più adatto alle vostre necessità.