Il mal di pancia nei bambini

0000Quando il nostro bambino sta male e lamenta dolore, sovente ci sentiamo impotenti, afflitti e molti, addirittura, entrano nel panico. Se nostro figlio lamenta dei dolori all’addome, il cosi detto mal di pancia, è bene sapere che non sempre saremo in grado di stabilirne la causa se non viene visitato da un medico pediatra. Infatti, il mal di pancia nei bambini può avere tantissime cause e non si riesce facilmente a comprenderne l’origine.

Nei bambini più piccoli può trattarsi semplicemente di meteorismo, oppure di un virus intestinale, facilissimo da contrarre soprattutto se il bambino frequenta il nido o la scuola materna. Nei bambini più grandi, invece, può essere usato da ciò che mangiano, al di la del junk food, se il bambino non assume la giusta quantità di fibre, una lentezza intestinale può essere la causa di questo sintomo molto fastidioso, così come uno stile di vita troppo sedentario. Un’altra causa è la stitichezza, frequente nei bambini, ma che non va comunque sottovalutata.

Bisogna poi essere in grado di capire se il sintomo è di origine organica o psicologica. Infatti i bambini tendono a introiettare le emozioni negative, questo può causare un accumulo di ansia che sfoga con un mal di pancia. Può essere semplicemente la paura di una verifica a scuola, o l’ansia per una competizione sportiva, oppure, se i genitori sono separati, o non vanno d’accordo, potrebbe essere un segnale che il bambino ha bisogno di essere seguito da un professionista per essere aiutato a metabolizzare tali eventi.

C’è poi da considerare l’eventualità di allergie o intolleranze alimentari. I celiaci, per esempio, possono mostrare come sintomo proprio il mal di pancia. Ecco perché questi campanelli d’allarme non vanno né presi come una condizione grave, ma nemmeno sottovalutati. La cosa più sensata da fare è portare il bambino dal pediatra se il mal di pancia dovesse ripetersi per più giorni. A casa, tuttavia, possiamo verificare se il dolore è costante, se è concentrato in un punto preciso, se il bambino non gioca o viene svegliato dal dolore, se vi è la comparsa di altri sintomi, come per esempio febbre o gola arrossata, diarrea, nausea e vomito.

Non va poi escluso il fatto che il bambino possa soffrire di ossiuri, dei piccoli parassiti intestinali facilmente individuabili tra gli escrementi. Anche in questo caso niente panico, sarà sufficiente utilizzare un antiparassitario prescritto dal pediatra per eliminare il problema in pochi giorni. Per ulteriori informazioni riguardo al mal di pancia di bambini e adulti puoi approfondire qui: https://www.buscopan.it/.