Mal di gola in gravidanza, usa farmaci compatibili

0000Il mal di gola è sempre una gran seccatura, ma quando si è in gravidanza può diventare anche un grosso problema. Il dolore alla gola, è un disturbo tipico dell’inverno e del cambio di stagione. In generale non si tratta di un disturbo grave e si risolve in pochi giorni, a meno che non si cronicizzi e allora può durare anche diverse settimane e può essere normalmente trattato con farmaci come Zerinol.

A causare il mal di gola sono spesso dei virus, come il rinovirus, per esempio, che è davvero facile contrarre quando si sta in luoghi affollati come mezzi pubblici e centri commerciali. Delle volte però, causa dei mal di gola sono i batteri, in quel caso se il dolore diventa cronico è necessario ricorrere alle cure farmacologiche a base di antibiotico nel caso in cui si tratti di un mal di gola causato da virus, invece l’antibiotico è totalmente inutile non va assolutamente preso.

Se si è in gravidanza, prima di assumere lo Zerinol o qualsiasi farmaco, ma anche rimedi fitoterapici, è necessario consultare il proprio ginecologo. Generalmente si possono assumere rimedi naturali come latte con miele o con aggiunta di zenzero. Anche alcune caramelle che si trovano in vendita tra i prodotti da banco, qualche volta, sono sconsigliati in gravidanza, tuttavia, anche in questo caso basterà chiedere al proprio ginecologo se caramelle o anche spray per uso locale possono essere considerati nocivi oppure no.

Purtroppo alcuni medici sono totalmente contrari all’uso di qualsiasi farmaco durate la gravidanza. Gli estremismi non sono mai la via giusta però e se da una parte è bene non eccedere con l’uso di farmaci, anche se non si è in attesa ovviamente, dall’altra non va nemmeno bene dover combattere con un’infiammazione che potrebbe benissimo essere risolta con molta facilità. Facciamo subito chiarezza.

Se soffriamo di mal di gola dovuto a un’infezione virale, si potrebbe fare ricorso anche a semplici rimedi naturali, utilizzando così prodotti omeopatici o fitoterapici sempre parlando prima con il nostro medico. Un risciacquo anche con acqua, limone e aglio è un discreto disinfettante, certo, l’alito non sarà da appuntamento galante, ma almeno il mal di gola ci abbandonerà per qualche ora. In ogni caso, se il dolore dovesse persistere o dovessero comparire delle placche sulla gola o sulle tonsille – per chi le ha – la cosa più sensata da fare è quella di chiedere un antibiotico o un antinfiammatorio compatibile con la gravidanza perché esistono farmaci di questo tipo che possono essere tranquillamente assunti nei nove mesi.

Per qualsiasi dubbio sullo Zerinol o su altri farmaci in gravidanza si può consultare il Mario Negri, il centro antiveleni che da informazioni sui farmaci compatibili. Se invece vuoi scoprire tutto sul mal di gola guarda qui: www.zerinolgola.it/