Lavastoviglie: quello che dovete sapere

La lavastoviglie è da decenni uno degli elettrodomestici più utilizzati nelle nostre case, per comodità, velocità e facilità di utilizzo.

Le nostre “nonne” erano abituate a lavare a mano le stoviglie e asciugarle, anche uando i commensali erano tanti. Dopo anni, con l’avvento della tecnologia nelle nostre case, si è verificato un processo di modernizzazione nelle nostre “famiglie” e quindi con l’acquisto anche di queste macchine.

Dishwasher dicono gli inglese, lave-vaisselle dicono i francesi, Geschirrspülmaschine dicono i tedeschi. A conferma che ormai in tutte le cucine del globo troviamo una lavastoviglie.

Al giorno d’ oggi non è difficile scegliere una lavastoviglie.

Ma come fare? Magari affidandosi ad un volantino nella vostra cassetta della posta o alla recensione di un amico.

Fortunatamente i criteri essenziali per poter stabilire facilmente quale sia la lavastoviglie più adatta alle proprie esigenze non sono particolarmente numerosi, tutti tracciabili mediante l’etichetta presente su ogni elettrodomestico che ne riporta le caratteristiche tecniche.

Per prima cosa dobbiamo sapere se vogliamo una lavastoviglie ad incasso o libera installazione. Ma cosa vuol dire?
Ad incasso si intendono tutti i modelli installati all’interno dei mobili della cucina, dell’altra categoria invece tutte quelle che vanno inserite al di fuori dei mobili.
Dopo aver valutato la categoria da scegliere, in base ai nostri gusti e all’arredamento circostante, dobbiamo assicuraci di avere lo spazio giusto.

Munendoci di metro, potremmo facilmente capire se affidarci ad una lavastoviglie larga, circa 60 cm, o stretta, circa 45 cm.

Dopo aver valutato attentamente lo spazio a disposizione, l’arredamento ed i nostri gusti è arrivato il momento di valutare le nostre priorità.

Dovremmo sicuramente scegliere un articolo che appartiene alle classi energetiche A+ o A+++ se desideriamo un risparmio energetico. Sul mercato troviamo anche degli articoli che appartengono alla classe energetica A++++, con un deciso risparmio nei consumi ma un costo essenzialmente più elevato al momento dell’acquisto.

Un grande fattore da tenere in considerazione è senza ombra di dubbio il risparmio idrico. Sicuramente limitare li sprechi senza minare la qualità del lavaggio è importantissimo, un articolo standard di classe A+ consuma circa 15 litri d’acqua per ciclo, abbattendo i costi nel lungo periodo.

Consideriamo anche la rumorosità della macchina, molto spesso un fattore sottovalutato dall’ utente, potrebbe dar fastidio a qualche vicino o se avete ospiti in casa. Ma anche a voi stessi, se dopo averla caricata volete leggere un libro, guardare la Tv o semplicemente rilassarvi sul vostro divano senza quel rumore simil-elicottero, dovrete sicuramente rendere questo fattore importante.

Esistono prestazione aggiuntive di notevole rilevanza, se vogliamo dei programmi dedicati per lo sporco ostinato, o lavaggi delicati per i vostri bicchieri di cristallo o piatti di porcellana.
Sicuramente uno dei fattori più valutati e più voluti è la possibilità di posticipare la partenza del programma che avete scelto, in modo da attivare il ciclo quando più conviene negli orari di risparmio energetico.

Dovremmo tener conto anche della possibilità di avere un lavaggio a mezzo carico se non siamo una famiglia particolarmente numerosa, riducendo sprechi d’acqua ed energetici.
Potremmo anche valutare l’opportunità di attivare un programma per l’asciugatura, per riporre immediatamente le nostre stoviglie e subito pronte nuovamente all’uso.

Per ultimo, ma non meno importante, la manutenzione e la pulizia della nostra lavastoviglie, la si fa per preservare la via del nostro elettrodomestico, mantenendo inalterata efficienza e funzionalità.
Gli accorgimenti più utili per una corretta manutenzione della lavastoviglie sono semplici e coinvolgono essenzialmente la pulizia del cestello, del filtro e dell’elettrodomestico in generale. Importante almeno una volta al mese, effettuare un lavaggio a vuoto

Per concludere, i parametri necessari sono di vario tipo. Dall’ economicità dell’articolo, al design, alle funzioni di lavaggio e asciugatura, ne esistono davvero per tutti i gusti e per tutte le tasche.

Vi rimando al link Migliorlavastoviglie.it per un ulteriore valutazione delle vostre scelte, tra marche, modelli di ogni genere e costi.
Tenete a mente i criteri esposti precedentemente per valutare con attenzione ogni dettaglio del prodotto, dei pro e contro.