Fornetto per le unghie: meglio LED o UV?

Fornetto unghie

Il fornetto per le unghie è un utile strumento per avere una meravigliosa manicure. Attualmente, possiamo scegliere tra il fornetto LED o UV. Quali sono le differenze tra i due? E quali sono i vantaggi offerti?

Per avere una manicure impeccabile, dobbiamo prendere alcuni accorgimenti. L’utilizzo di determinati prodotti e accessori può sicuramente venirci in aiuto. Il fornetto per le unghie ci serve nel momento in cui vogliamo unghie resistenti e di lunga durata. Ciò significa che andremo ad utilizzare il gel per allungare l’unghia e al contempo ridefinirne la forma.

Le tendenze degli ultimi anni si sono adeguate alle richieste delle donne: la manicure ha sempre avuto una certa importanza, ma non sempre le nostre unghie sono forti. Anzi, può capitare di averle spezzate o fragili. A questo punto l’utilizzo dei fornetti di cui vi abbiamo parlato può certamente fare la differenza. Grazie all’aiuto degli esperti di FornettoUnghie.Com Analizziamo le apparecchiature, con le caratteristiche offerte, cercando di determinare il prodotto migliore.

Fornetto per le unghie LED

Il fornetto per unghie LED è stato realizzato negli ultimi anni. Rispetto al fornetto unghie UV, dunque, è un prodotto più innovativo, recente, che si prefigge un obiettivo: ridurre l’emissione dei raggi ultravioletti. Questa apparecchiatura non presenta delle diversità a carattere funzionale: dovrete passare sempre il gel sulle unghie e dopodiché inserire la mano nel fornetto e attendere il timer.

Essendo apparecchiature più nuove, propongono delle funzioni altamente tecnologiche. Tuttavia, rispetto all’altro fornetto, ha anche un costo più elevato. Così, se vogliamo acquistarlo per noi, per la manicure di tutti i giorni, dobbiamo capire che è un investimento. Lo hanno, infatti, nei saloni di bellezza e principalmente l’acquisto è rivolto ai centri estetici.

È errato affermare che questi fornetti non emettano raggi UV, tuttavia parliamo dell’emissione dei raggi UVA. Quest’ultimi, nello specifico, ad una bassissima frequenza, non sono in alcun modo dannosi per l’organismo umano.

Aggiungiamo, inoltre, che questi fornetti offrono un vantaggio non da poco: la polimerizzazione del gel avviene in tempi minori rispetto al fornetto UV. Ne consegue che risparmieremo tempo e otterremo un effetto sorprendente. L’unico svantaggio è rappresentato, come vi abbiamo accennato prima, dal costo: potreste considerarlo un investimento, soprattutto perché vi tornerà utile in più occasioni. Inoltre, se siete appassionati di Nail Art, potrete seguire dei corsi e cominciare a offrire le vostre prestazioni lavorative in casa.

Fornetto per le unghie UV

Come funziona nello specifico il fornetto per le unghie UV? Diciamo che è molto semplice, in effetti: vi basterà inserire la mano nella fessura prevista dal fornetto per cominciare a utilizzarlo. Sarà il fornetto, infatti, a polimerizzare il gel che avrete usato sulle unghie.

Trattandosi di gel fotoindurenti, hanno bisogno di una luce intensissima per polimerizzarsi. Questo fornetto può essere utilizzato anche per un trattamento ai piedi. Solitamente, in base al fornetto che acquisterete, potrete avere un timer a disposizione: è importante ricordare che non potrete esporvi, infatti, ai raggi UV per un tempo prolungato.

Qualora il vostro fornetto fosse sprovvisto del timer, tenete il tempo con un cronometro o puntare la sveglia. L’unico modo per essere certi è leggere sul foglietto delle illustrazioni del gel, per comprendere quanto tempo deve passare prima che si polimerizzi. Vi raccomandiamo di fare attenzione a un ulteriore dettaglio: i bulbi del fornetto per unghie sono estremamente delicati.

Con il tempo, possono deteriorarsi e creare problemi. Se i bulbi dovessero bruciarsi, noterete che il fornetto funziona male. La manutenzione del fornetto gel per unghie è indispensabile, non è un’apparecchiatura da prendere sottogamba. Questo modello di fornetto è più “vecchio” rispetto al fornetto LED, che ha il preciso scopo di offrire un funzionamento alternativo, meno “rischioso” rispetto ai raggi UV, che, in effetti, non sono positivi per la nostra pelle senza apposita protezione.

In conclusione: quale utilizzare tra i due?

Dopo avere analizzato le caratteristiche, i vantaggi e i contro dei prodotti, arriviamo al dunque: qual è la scelta migliore? Abbiamo visto che il funzionamento è il medesimo: non cambia molto, per quanto ci siano dei prodotti più professionali, che offrano determinate funzionalità aggiuntive.

Sostanzialmente, utilizziamo il fornetto per polimerizzare il gel sulle unghie. Tuttavia, dobbiamo acquistare un fornetto sulla base delle nostre esigenze e fare attenzione anche alla potenza dei bulbi. Essendo un’apparecchiatura delicata, è proprio nei vantaggi che riusciremo a capire qual è la più indicata per noi.

Se siete soliti fare una manicure continua, il fornetto LED si propone di farvi ottimizzare i tempi e prevenire l’esposizione ai raggi UV. Tuttavia, bisogna controllare molto bene i costi: un’apparecchiatura del genere potrebbe sfiorare 150,00 euro. Il fornetto UV base, invece, ha anche un costo di 25,00 euro: ma ne vale la pena? Leggete sempre le caratteristiche prima di acquistare un modello, le funzioni aggiuntive e la potenza dei bulbi e soprattutto considerate in previsione quanto lo utilizzerete.