Costumi da bagno e abbigliamento estivo: tessuti e etichette per una scelta corretta

logoL’estate, è ormai alle porte ed è tempo di scegliere l’abbigliamento estivo e il pezzo forte dei mesi caldi: il costume da bagno.

Per scegliere il costume più adatto alle tue esigenze, devi osservare attentamente le etichette poste su di esso, in questo modo potrai provare la soluzione migliore e il tessuto più adatto.

La storia dei costumi da bagno passa attraverso una lunga strada, cominciando dai tempi in cui essi erano confezionati con della lana pesante. Oggi prevedono varie scelte nel tessuto, che può includere nylon, poliestere, spandex e cotone.

In relazione alla composizione e ai tessuti di questo tipo di abbigliamento, si rende veramente necessario approfondire il tutto sulle etichette e cartellini dell’abbigliamento estivo, in quanto saranno presenti informazioni molto utili al fine di capire non solo la qualità del capo d’abbigliamento, ma anche l’effettiva corrispondenza alle nostre esigenze pratiche in estate, ad esempio sulla spiaggia o in piscina. Andiamo a vedere più nel dettaglio i tessuti utilizzati in questo ambito.

Tessuti dell’abbigliamento estivo

Per rendere un’idea approssimativa di tali tessuti, cominceremo dal cotone. Questo non è particolarmente adatto per un costume da bagno, poiché non resistono al cloro e difficilmente raggiungono la figura sagomata. Si presentano meglio se sono aggiunti ad altri tipi di tessuto che li rendono più elastici tuttavia, se possibile, va scelto un altro tessuto.

Il poliestere non è molto popolare nei costumi da bagno, assomiglia molto al nylon ma non è così leggero e resistente. Per sentirvi alla moda, potrete certamente averne uno a disposizione ma se possibile, scegliete un altro tessuto come il nylon o lo spandex.

Il nylon è certamente in numero uno in questioni di costumi da bagno e abbigliamento estivo grazie alle sue qualità che lo rendono unico per fare il bagno: è leggero, calza perfettamente sul corpo, è molto resistente, assorbe poca umidità e si asciuga in modo molto veloce. Lo svantaggio è che non è molto resistente al sole e si rovina piuttosto presto. Ma in vantaggi come abbiamo visto sono innumerevoli.

Lo spandex, chiamato anche Lycra, è perfetto per i costumi da bagno perché la sua elasticità è impareggiabile e tende a modellare il corpo e a sagomarlo facendolo apparire più magro. Alcuni costumi sono confezionati esclusivamente con lo spandex, ma questo provoca problemi d’irritabilità sulla pelle, solitamente è confezionato con una percentuale di questa fibra. Più in costumi da bagno sono a scopo dimagrante, maggiore sarà la percentuale di spandex contenuta nel tessuto. Questa fibra però, patisce il cloro e dopo un po’ cede a causa di ciò. Possiamo dire che questa sia la “controindicazione” principale.

L’importanza del leggere le etichette

Cominciate a diventare curiosi, riguardo ai tessuti con cui sono confezionati i vostri costumi da bagno, leggete l’etichetta in primo luogo per conoscere la qualità e la quantità di fibra contenuta, in modo da non incorrere in spiacevoli allergie al prodotto qualora lo abbiate acquistato senza tener conto del tessuto con cui esso è fatto. Ovviamente il discorso di stare attenti alle etichette si può ampliare anche ad altri tipi di vestiti che non siano costumi da bagno.

Leggete anche attentamente sull’etichetta, tutte le istruzioni per il mantenimento, certamente, non potrete evitare di metterlo a contatto con coloro o sotto il sole, ma potrete evitare di lavarlo con acqua bollente causandogli di perdere tutta la sua forma e consistenza.

Una volta determinato il tipo di tessuto a voi più adatto, decidete il modello migliore per la vostra persona. Un costume troppo ristretto per una taglia abbondante, renderà ridicolo chi lo porta, esistono tantissimi modelli anche per taglie forti che sono indossate perfettamente. Una donna, con qualche chilo di troppo, potrebbe preferire un costume intero, mentre una ragazza atletica, non avrebbe che l’imbarazzo della scelta.