Cosa fare quando scopri di essere celiaco

logoQuando si parla di celiachia, il riferimento d’eccellenza, se cosi vogliamo chiamarlo, va sicuramente al glutine ed all’intolleranza alimentare da cui i celiaci sono affetti.

Anche se con il tempo il mondo delle industrie che girano intorno agli alimenti senza glutine è notevolmente migliorato, scoprire di essere celiaci non è mai qualcosa che passa inalterato in relazione allo stile di vita che ognuno di noi tiene. La prima cosa che viene sicuramente in mente a chi scopre di essere celiaco è: “cavolo, e adesso che faccio?

Calma, calma e ancora calma!

La prima cosa da fare è tranquillizzarsi, perché, come abbiamo detto in precedenza, il “mondo dei celiaci” si è evoluto tantissimo negli ultimi anni ed oggi soffrire di intolleranza al glutine non significa assolutamente dover rinunciare al gusto o fare sacrifici improponibili. A tutto c’è rimedio, ma per prima cosa bisogna farsi una cultura sull’argomento, tenere sempre un prontuario a portata di mano e capire innanzitutto cosa si può mangiare e cosa no.

In poche parole: non pensare che essere celiaco significhi dover rinunciare a tutto. Magari 50 anni fa ti saresti trovato in una situazione veramente difficile, anche per via di una mancata emancipazione culturale sull’argomento, ma adesso devi solamente essere bravo ad accettare la tua intolleranza alimentare e cominciare ad organizzare diversamente il tuo modo di vivere.

Comincia a comprare i prodotti più comuni, quelli che normalmente si tengono nella dispensa di casa propria: pasta, pane, farina e sughi pronti sono un ottimo inizio.

Aiuta a far conoscere la tua intolleranza anche alle persone che vivono con te: chiunque faccia la spesa e/o organizzi pranzo e cena deve saper comprare anche tenendo conto delle tue necessità.

Informati sui locali che servono alimenti anche per le persone che soffrono di celiachia: pizzerie, pub e ristoranti negli ultimi anni hanno fatto passi da giganti. Per cui basterà solo un po’ di ricerca su internet, tranquillizzati.

L’ultimo consiglio è quello di non perdere mai la pazienza, soprattutto all’inizio. Sarà dura, questo non possiamo negarlo; ma tutto dipende da te e, superato il momento iniziale di forte “shock” e carburate per bene le tue nuove abitudini alimentari, tutto ritornerà a risplendere nella tua vita.

E la tua salute ti ringrazierà.