Acufene rimedi: l’alternativa migliore

Fischi, suoni, timbri, pulsazioni… alcune persone li percepiscono senza la necessità di nessuno stimolo esterno. Possono essere fastidiosi e incluso invalidanti, ma esistono alternative per ridurre ed eliminarli.

L’acufene deve essere inteso come un sintomo di qualcosa che non funziona adeguatamente nel nostro organismo. Questo disturbo però può arrivare ad essere talmente fastidioso da riuscire ad inibire le capacità di sfruttare il tempo libero e le relazioni interpersonali, diventando un problema insormontabile nelle nostre vite.

Prendere le redini della propria vita e capire come risolvere questo problema è la prima cosa da fare. Per questo sono nati i centri acustici specializzati nella perdita dell’udito che offrono test gratuiti per capire come affrontare e risolvere questo temuto problema. 

Rimedi acufene: terapie e tecniche efficaci contro l’acufene 

Non esistono veri trattamenti per contrastare l’acufene, l’unica soluzione è rivolgersi ad un centro acustico che insieme a voi studi la soluzione migliore al vostro problema. Nonostante questo, online potrete trovare i più svariati trattamenti per combattere questo disturbo.

1. Medicina tradizionale cinese

Nella medicina tradizionale cinese i sintomi dell’acufene sono legati al sistema nefrologico. I reni immagazzinano l’energia ancestrale, quella che riceviamo dai nostri genitori al momento della nascita, ma questa si debilita con il passare degli anni. Quindi solo un intervento di agopuntura sui reni riuscirebbe a risolvere il problema.

2. Terapie manuali

L’osteopatia o la chiropratica possono essere molto utili per sbloccare la zona cervicale e migliorare il flusso sanguineo nella parte superiore del corpo.

3. Relax

Lo yoga e le diverse tecniche di rilassamento profondo possono aiutare ed evitare la tensione muscolare migliorando i sintomi dell’acufene. Un buon riposo e praticare arti marziali antiche potrebbero aiutare a trasportare energia alla parte superiore dell’organismo, dove si trova l’udito.

  1. Positività

Le preoccupazioni, il continuo rimuginare sulle cose e i pensieri negativi che generiamo nel corso della giornata incrementano questo disturbo emotivo. La positività invece potrebbe salvare il nostro udito.

  1. Cambio di abitudini

Non solo il relax e la positività, ma anche un cambio nella nostra l’alimentazione e sul nostro riposo potrebbe aiutare a combattere l’acufene. Durante la notte, emaniamo melatonina, un ormone che ci aiuta a regolare il ciclo del suono. Nonostante questo, lo stato emozionale alterato provocato dal fastidio ci fa generare meno melatonina rendendo il riposo più difficoltoso. In questo caso l’assunzione naturale di complessi vitaminici è d’aiuto. Per incrementare il rilassamento, vi sono ottime piante rilassanti come la passiflora, la valeriana e la melissa.