Archive for: giugno 2017

La casa ecologica: alla scoperta dei canvas quadri e della biancheria biologica

Sono sempre più numerose le persone che desiderano riuscire a creare una casa che sia quanto più ecologica possibile, una casa che in questo modo diventa sostenibile e amica dell’ambiente in cui viviamo, una casa che in questo modo diventa amica anche della nostra stessa salute. Sì, perché circondarsi di mobili e tessuti che sono naturali al cento per cento permette di non stare a contatto con sostanze potenzialmente dannose, aggressive, pericolose. Ormai tutti sanno quali sono i mobili che devono essere scelti per poter dare vita ad una casa di questo tipo: deve trattarsi infatti di mobili realizzati in materiali naturali al cento per cento come il legno e il bambù, che non siano stati trattati con alcuna sostanza chimica e i cui pezzi non siano stati attaccati con colle.

Anche le vernici, sia quelle utilizzate per i mobili e i complementi di arredo che quelle utilizzate per le pareti della casa, devono assolutamente essere atossiche ed ecologiche. Ma per quanto riguarda i tessuti? Forse non tutti lo sanno, ma oggi in commercio sono disponibili tessuti biologici al cento per cento: si tratta di tessuti naturali che non sono in possesso di fibre sintetiche e che non sono stati trattati anche in questo caso con sostanze chimiche. Si tratta di tessuti come il canvas o la tela, il cotone biologico, la iuta, perfetti per dare vita ad una biancheria per la casa davvero meravigliosa, ecologica, amica della pelle, amica dei bambini e dei nostri amici a quattro zampe, talmente tanto resistente che è impossibile che si rovini con il passare del tempo e che lavaggio dopo lavaggio riesce a restare sempre impeccabile.

Con alcuni di questi tessuti è possibile dare vita anche a complementi di arredo davvero meravigliosi. Prendiamo ad esempio i canvas quadri, perfetti per dare vita a delle pareti ecologiche, decorate in modo impeccabile, capaci di personalizzare l’ambiente e di raccontare qualcosa quindi di voi. I canvas quadri sono infatti delle tele canvas montate su un semplice telaio in legno. Si tratta del complemento di arredo perfetto per le case arredate in stile moderno perché questi quadri sono privi di cornice e riescono in questo modo a creare quel minimalismo che tutti coloro che amano lo stile moderno ricercano. Oggi poi ne sono disponibili delle versioni perfette per gli ambienti moderni come, ad esempio, i quadri in stile pop art, quelli astratti, quelli con meravigliose figure geometriche.

Per la scelta dei canvas quadri migliori per la vostra abitazione, vi consigliamo caldamente di navigare sul catalogo dell’e-commerce Duzzle. Questo shopping online è dedicato ai migliori pezzi di arredamento di design e qui troverete quindi delle tele semplicemente perfette per la vostra casa. Senza dimenticare poi che i prezzi su Duzzle sono davvero concorrenziali! Grazie ai canvas quadri, alla biancheria biologica, ai mobili ecologici e a tutti gli altri piccoli accorgimenti di cui vi abbiamo appena parlato, la vostra casa sarà davvero green e salutare, un luogo in cui sarà bello rifugiarsi dopo essere stati per molte ore nel traffico, nel caos cittadino, nell’inquinamento, una vera e propria oasi di pace e di relax. E dopotutto non è proprio questo che una casa dovrebbe essere?

Acqua frizzante? Alleata per la pulizia del viso


foto da chedonna.it

Ce l’hanno ripetuto fino allo sfinimento medici, dietologi e nutrizionisti: bere tanta acqua (da 1,5 a 2 litri al giorno) fa bene. Serve ad eliminare le tossine prodotte dal sistema digerente e dalla circolazione, aiutando fegato e reni a scartare le scorie.

Quello che non tutti sanno, invece, è che l’acqua – in particolare quella frizzante -, è anche una valida alleata per la cura della pelle. Non soltanto quando la beviamo. Ce lo insegnano dalla Corea – un paese da sempre particolarmente attento alla skincare – dove è comunemente utilizzata per la cura del viso.

L’acqua gassata abbonda di elementi che riequilibrano la produzione di sebo, idratando e aumentando la tonicità della pelle del viso. In particolare, l’anidride carbonica presente nelle bollicine serve a liberare i pori ed eliminare batteri e impurità.

La pelle trattata con acqua frizzante è più ossigenata – e quindi più pulita – rispetto a quella solitamente lavata con acqua corrente, che al contrario contiene più calcare. Appare più liscia, luminosa e tonica anche perché le bollicine stimolano la circolazione del sangue nel viso.

Come usare l’acqua frizzante per la cura del viso?

Molto semplice, soprattutto perché si adatta bene a tutti i tipi di pelle.

Chi ha la pelle particolarmente grassa, farebbe bene a immergere il viso per una ventina di secondi in una ciotola piena di acqua frizzante, ripetendo questa facile mossa per tre volte alla settimana. Chi invece ha la pelle normale, solo una volta ogni sette giorni. Un buon risultato si ottiene anche strofinando delicatamente sul viso un batuffolo di cotone imbevuto di acqua gassata.

I benefici sono tanti e si potranno misurare dopo poco tempo. Il tutto senza particolari sforzi, visto che 1) questo particolare trattamento richiede poco tempo e poco impegno, e 2) l’acqua gassata, grazie agli erogatori acqua frizzante e ai moderni depuratori, si può reperire in tutta comodità dal rubinetto di casa, senza dover acquistare al supermercato i pesanti cestelli.