Archive for: gennaio 2015

Extension biadesive – facili da applicare per essere sempre meravigliosa

Beautiful Woman with Healthy Long Hair. High quality image.Stufa di perdere ore ed ore ad applicare le tue extension a cheratina ad una ad una con la pinza a caldo? Non hai voglia di acquistare il kit di aghi ed anelli per le extension a microring? Vuoi un’extension per capelli più solida ed affidabile delle extension a clip, ma senza rinunciare alla rapidità ed alla semplicità di applicazione? Prova subito le extension biadesive allora, fabbricate con la più alta qualità di capelli 100% umani setosi Remy!

Le extension biadesive, anche conosciute come stickers extension o extension tape-it, si applicano in modo estremamente rapido, grazie ad una striscia di collante biadesivo ultrasottile che permette di allungare la vostra chioma in poche decine di minuti senza l’utilizzo di strumenti specifici. Inoltre le extension biadesive di qualità migliore possono essere rimosse ed applicate successivamente più e più volte, in modo da permettervi di averne maggiore cura evitando, ad esempio, di indossarle durante la notte.

L’adesivo poi è resistente all’acqua, ed è quindi lavabile, garantendo una durata di vita dell’extension stessa di circa 4 mesi, o anche più se ben curata con i prodotti appositi. E se vogliamo tingere le nostre extension, magari per ottenere un lussureggiante effetto ombrè, o perché abbiamo cambiato la tinta dei nostri stessi capelli? Non c’è problema: le extension biadesive possono essere tinte e piastrate proprio come le più robuste extension a cheratina di alta qualità! Le piccole dimensioni delle strisce poi permettono una facile applicazione sulla testa, ciocca per ciocca, adattandosi perfettamente alla forma della vostra capigliatura e permettendovi non solo di ottimizzare il vostro look finale, ma anche di sostituire in modo semplice e veloce le strisce eventualmente danneggiate. Non sottovalutate infatti la possibilità di acquistare poche extension biadesive per sostituire ad esempio qualche ciocca di extension di altro tipo che si sia nel frattempo strappata o spuntata!

Articolo a cura di: Claudio Butticè

L’impegno per la natura nel 2015 è solo con l’aiuto di tutti

Il contributo di tutti è fondamentale per poter salvaguardare la nostra natura ed il nostro ecosistema ambientale e, nello stesso tempo, per favorire l’avanzamento dei progetti di tutela e difesa per tutte le specie oggi a rischio. Da anni il WWF, la più grande organizzazione mondiale per la conservazione della natura, è attiva in tutto il territorio mondiale con numerose iniziative di salvaguardia degli animali, ma anche con iniziative di turismo sostenibile, di formazione ed educazione, volte alla conservazione del pianeta, a prevenire disastrosi impatti ambientali o cambiamenti climatici insostenibili e a garantire il patrimonio indispensabile della biodiversità.

tartaruga

tartaruga

Il precedente anno 2014 si è concluso con numerose sfide vinte dall’organizzazione mondiale grazie al sostegno di tutte le persone che hanno deciso di collaborare, grazie all’impegno di volontari e soci, grazie anche a chi ha deciso di contribuire con una semplice donazione, seppur minima, per difendere le specie in pericolo ed il loro habitat naturale. Anche quest’anno 2015 si apre con nuovi progetti da portare avanti a favore della natura e da cercare di realizzare in ogni angolo del mondo: Amazzonia, Mediterraneo, Alpi, sono davvero numerose le aree dove gli operatori del WWF sono attivi con progetti di responsabilità ambientale e di salvaguardia. Aiutare a proteggere ettari di foresta, donare kit completi di medicinali, sostenere le attività di educazione ambientale nelle scuole, contrastare la pesca illegale, vigilare su abusivismo edilizio ed inquinamento del territorio, soprattutto limitare il bracconaggio, migliorare le dotazioni tecnologiche e di difesa dei ranger, sensibilizzare le popolazioni, questi sono solo alcuni degli esempi di progetti del WWF che ciascuno di noi può decidere di sostenere con una minima donazione.

Non ultima, la volontà di aiutare la natura con le opportunità di adozione di un animale e favorire, così, la tutela di una delle specie a rischio: lupi, elefanti, ghepardi, c’è un’ampia scelta per poter finanziare dei progetti specifici di salvaguardia. Decidendo di adottare una tartaruga, ad esempio, puoi aiutare a sostenere i centri di recupero presenti sul territorio, acquistare apparecchi chirurgici per le tartarughe ferite, ma anche solo comprare medicine, garze o cibo per le tartarughe salvate dalla pesca illegale che, con reti a strascico o fisse, ogni anno causa la morte di circa 40.000 tartarughe marine. Scegliendo un contributo da poter fornire al WWF potrai ricevere in regalo la scheda della specie che hai deciso di adottare, un peluche simbolo del tuo animale preferito e il certificato ufficiale di adozione che qualifica il tuo impegno per la natura e a favore delle attività e dello staff del WWF.

Errori nei trattamenti estetici, come richiedere il risarcimento

logoLeggendo i quotidiani e ascoltando i telegiornali, ci si imbatte sempre più spesso in notizie legate ai casi di danni in seguito a trattamenti estetici sbagliati, che invece di migliorare il proprio benessere fisico e psicologico finiscono per causare problemi molto seri alla salute.

Le vittime di errori medici spesso, a causa della scarsa conoscenza dei propri diritti, non sanno come tutelare i propri diritti, finendo per restare prive del giusto risarcimento danni.

Per capire qualcosa in più di questa complessa e spinosa situazione, bisogna riuscire a diffondere la conoscenza di tutti i diritti che un paziente ha e può far valere, nei confronti di malasanità ed errori medici. Solo in questo modo infatti, è possibile ottenere il giusto risarcimento per il danno subito.

La giurisprudenza si è a lungo interrogata sulla questione, stabilendo che è una piena responsabilità del medico o della struttura sanitaria, un eventuale errore a danno della salute del paziente.

Ma per poter procedere con la richiesta di risarcimento è necessario conservare le prove documentarie dell’accaduto, per poi farle valutare ad un medico legale. Il quale, dopo aver effettuato una perizia, potrà stabilire se la responsabilità medica sussiste oppure no.

Nel caso in cui tale responsabilità venga accertata, si potrà poi agire per vie legali o stragiudiziali, a seconda del caso.

Tra i documenti che bisogna tenere assolutamente in considerazione abbiamo cartelle cliniche, certificati, lastre, ricevute o scontrini per visite o analisi, risultati degli esami effettuati e tutti i documenti inerenti al percorso di cura dal paziente.

Inoltre è opportuno sapere che per richiedere un risarcimento per danni da errore medico, ci sono dieci anni di prescrizione dall’ultimo certificato, e in caso di riconoscimento di tale responsabilità da parte del medico, si ha diritto al rimborso di tutte le spese sostenute conseguenti al danno.

Questo ultimo aspetto è molto importante, se si pensa che spesso il danneggiato rinuncia a tale richiesta di risarcimento per paura di dover sostenere degli oneri legali eccessivi.

In questo video l’avvocato Rita Rossi di Bologna, esperta nel settore affronta il tema del risarcimento danni per errore medico, definendo le modalità e i requisiti per procedere con la richiesta:

Tante sfaccettature da tenere in considerazione se si vuole intraprendere un percorso di questo tipo e vedere riconosciuti i propri diritti.

I rimedi naturali dell’arancia per il tuo corpo

logoOltre a poter fare una buonissima e freschissima marmellata e non una confettura come spiegato dal sito Supercuoca.it, con l’arancia si possono fare tante altre cose e, come spiegheremo in questo articolo, può essere usata come rimedio naturale per il tuo corpo.

Sapevi che con questi agrumi puoi realizzare delle efficaci maschere di bellezza per il tuo viso? Per un buon trattamento di bellezza non è necessario spendere parecchi soldi con un estetista professionista. Bastano in realtà alcuni semplici ingredienti genuini che, nel giusto rapporto e abbinamento, aiuteranno la tua pelle ad essere più luminosa e vigorosa.

Per una crema di bellezza fai-da-te, prendi un vasetto di yogurt bianco e spremi dentro un quarto d’arancia, mescola il tutto e spalmalo sul tuo viso come faresti con una qualsiasi altra crema di bellezza: sentirai subito un effetto di freschezza e di distensione della pelle. Dopo 5 minuti risciacqua.

Come tutti sanno, le arance sono inoltre un ottimo veicolo di vitamina C (anche se comunque altri alimenti dispongono di grosse quantità della stessa vitamina) utili per combattere virus e batteri e innalzare quindi le proprie difese immunitarie. Più che utile quindi in questo periodo dell’anno più freddo. Ma occhio a non smettere di assumere vitamina C anche nella restante parte del periodo dell’anno in quanto abbiamo un continuo fabbisogno di tali sostanze, non solo in inverno.

Le arance sono molto utili anche per combattere i radicali liberi del corpo, quindi tutte le sostanze dannose che ci fanno invecchiare prima del dovuto. Anche gli antociani, altre sostanze presenti nelle arance e che ne costituiscono il colore caratteristico, sono degli ottimi antiossidanti e aiutano a preservare la vista.

Se soffri di insufficienza biliare, il succo di arancia ti aiuterà a produrne di più. Allo stesso modo, le arance sono molto utili in caso di problemi di digestione grazie all’azione rigenerante degli equilibri intestinali.

Per chi soffre di diabete, questo frutto è in grado di alleviare il problema grazie alla presenza molto bassa di zucchero e al ripristino dell’attività diuretica consentendo così un più ottimale livello di zuccheri nel sangue.

Inoltre, grazie al suo effetto antiossidante, bere regolarmente succo di arancia diminuisce notevolmente il rischio di cancro e tumori. Non è un caso se fino a qualche anno fa per sostenere la ricerca con donazioni si poteva comprare anche un sacchetto di arance.

Insomma, va bene consumare un’arancia al giorno ma, se la spremete, il suo succo va bevuto entro 20 minuti altrimenti alcune sue sostanze avranno un effetto minore a causa dell’ossidazione dovuto al contatto con l’aria.