Archive for: novembre 2014

Tre rimedi naturali per difendere la pelle dal freddo

logoIl clima condiziona la nostra vita. C’impone di cambiare l’abbigliamento, di andare in determinati luoghi piuttosto che in altri e, inutile dirlo, anche la nostra pelle risente degli sbalzi climatici.

Oggi voglio proporvi tre diversi rimedi naturali per difendere la pelle dal freddo. Questi consigli sono utili soprattutto per chi ha una pelle molto sensibile e perciò particolarmente reattiva ai mutamenti del clima.

Il primo rimedio naturale che vi consiglio è la maschera di bellezza a base di mela. Questo semplice trattamento,idraterà la cute e la renderà molto più elastica. In questo modo i classici “geloni” non potranno danneggiarla. Questo trattamento andrebbe ripetuto almeno una volta a settimana. Basta tritare una mela e aggiungere qualche goccia di olio essenziale in base al tipo di pelle che avete. Per la pelle grassa ad esempio è perfetto l’olio essenziale di timo, per quella sensibile invece l’oleolito di camomilla.
La mela è davvero un rimedio naturale tutto fare, pensate che stimola anche la produzione di collagene (combattendo così l’invecchiamento) e aiuta a combattere l’acne e le impurità della pelle.

Il secondo rimedio naturale è l’olio essenziale di calendula. Riesce a prevenire le screpolature da freddo. Ideale per la pelle sensibile. Questo oleolito inoltre è perfetto per chi ha bisogno di nutrire la pelle in profondità e combattere la secchezza. È sconsigliato utilizzare l’olio di calendula in gravidanza, così come in allattamento. Questo prodotto non deve essere usato troppo frequentemente perché alla lunga potrebbe dare effetti collaterali.

Il terzo, e ultimo, rimedio naturale che voglio consigliarvi è il semplicissimo e inimitabile burro di karitè. Ho un debole per questo prodotto, a patto che sia 100% green. È perfetto per la pelle di tutto il corpo, dal viso alle mani. Combatte le screpolature e le previene allo stesso tempo. Uno strato molto sottile di burro di karitè offre una barriera protettiva ulteriore alla pelle del viso. Può essere usato anche sulle labbra o per effettuare impacchi alle unghie sfaldate e deboli.

Qualora voleste utilizzare il burro di karitè vi consiglio di controllare bene la qualità del prodotto. La prima cosa da valutare è l’odore. Il burro di karitè estetico non deve ne puzzare ne profumare. È semplicemente inodore.

Voglio concludere ricordandovi di far attenzione alle varie possibili reazioni allergiche. Se vedete che uno di questi trattamenti vi crea disturbi o reazioni allergiche, smettete immediatamente di utilizzarlo!