Archive for: giugno 2013

Colori naturali, una soluzione semplice ed ecologica per dipinti naturali

logoComplice la sensibilità sempre più diffusa nei confronti della natura e del rispetto dell’ambiente, sono sempre di più le persone che al giorno d’oggi si avvicinano al mondo del riciclo, del riuso di vecchi oggetti per crearne di nuovi e funzionali o che cercano soluzioni naturali per arredare la propria casa.

Uno tra questi è senza dubbio quello di dipingere le pareti delle nostre stanze servendosi di colori naturali, che non inquinano e che non contengono sostanze che, alla lunga, potrebbero rivelarsi tossiche o nocive.

I colori naturali hanno dalla loro una grande caratteristica positiva, che è quella di essere, appunto, colori che non presentano gli stessi elevati livelli di tossicità delle vernici che comunemente vengono utilizzate per le pitture: ciò rende i colori naturali utilizzabili anche dai più piccoli, e questo è sicuramente un vantaggio in quanto, in questo modo, si intensifica la sensibilità all’amore ed al rispetto per la natura permettendo ai bambini di giocare e di divertirsi, al contempo sbizzarrirsi nella creazione dei loro “dipinti” e disegni.

I colori naturali possono essere creati utilizzando diverse risorse presenti in natura; grazie a queste risorse naturali possiamo creare non solo dei colori che ci permetteranno di dipingere, ma anche dei coloranti alimentari che invoglieranno i nostri bambini a mangiare, con fantasia e divertimento.

Tra queste risorse spicca senza dubbio la barbabietola: di colore rosso vivace, essa può essere frullata insieme a sale grosso ed acqua calda, per ottenere una simile pittura della stessa consistenza dei classici acquerelli.

Il peperone, i petali dei fiori, le foglie, sono altre risorse naturali che ci permettono di creare dei perfetti colori naturali per i nostri quadri e dipinti e le nostre tele.

Se vogliamo creare, invece, dei coloranti per alimenti, libero spazio allo zafferano, alla curcuma, i lamponi congelati, l’avocado e mirtilli o more congelate: frullati o ridotti in acqua, questi alimenti possono trasformare i nostri piatti in un trionfo di colori.

Inseminazione artificiale per combattere l’infertilità di coppia

logoIl problema dell’infertilità – sia essa maschile o femminile – sta diventando, nel corso degli anni, un ostacolo di portata sempre più vasta per tutte quelle che coppie desiderose di formare una famiglia.

Sono dati allarmanti, quelli delle ultime statistiche, che attestano percentuali di infertilità molto importanti, tra il 15 e il 20%, percentuali che non tendono a diminuire ma che addirittura, nel corso degli anni stanno notevolmente aumentando.

Colpevole sembra essere soprattutto lo stile di vita dell’individuo medio, ma all’infertilità di coppia concorrono altri fattori, che possono essere determinati anche da situazioni genetiche, da malattie come l’endometriosi, e dall’assunzione di medicinali che possono indurre sterilità temporanea o permanente a seconda del loro principio attivo.

I metodi per combattere l’infertilità variano a seconda della sua temporaneità o permanenza: il più comune – per persone temporaneamente sterili – è senza dubbio l’assunzione di ormoni, ma una scelta importante per combattere la sterilità è l’inseminazione artificiale.

Si tratta di una procedura medica molto importante, che nel corso degli anni ha ottenuto numerosi successi e che ha cambiato la vita di moltissime coppie: attraverso l’inseminazione artificiale, una donna ha possibilità importanti di concepire un figlio per mezzo della fecondazione assistita.

L’inseminazione artificiale, lo ricordiamo, è un metodo terapeutico abbastanza invasivo dal punto di vista psicologico: è importante, per questo motivo, che la coppia venga sostenuta e affiancata da uno psicologo o da un terapeuta che li aiuti ad affrontare al meglio questo percorso terapeutico.

Organizzazione matrimonio: trattamenti bellezza ed estetici per la sposa

logoOrganizzare un matrimonio richiede tempo, pazienza e tanta determinazione, anche quando si parla di estetica del corpo.
Per evitare di imbattersi in delusioni o imperdonabili distrazioni è consigliabile fare un elenco dettagliato in stile calendario che farà da guida giorno dopo giorno fino alla data delle nozze.

1- Strutturare un programma di bellezza ad hoc per arrivare bellissime al giorno delle nozze senza correre il rischio di dimenticare qualcosa.
E’ necessario iniziare a pensarci qualche mese prima per poi riservare gli ultimi giorni al riposo e, magari, a qualche trattamento distensivo extra.

2- Ci sono regole generali di base da seguire per arrivare in perfetta forma fisica.
E’ bene iniziare con il controllo dell’alimentazione scegliendo cibi leggeri, mangiando molta frutta e verdura; ne beneficeranno il corpo, la pelle e i capelli.
Evitare fritture, cioccolato e pietanze elaborate, nonché eccessi di qualsiasi tipo, in particolare nell’ultima settimana.

3- Se, in vista del gran giorno, indossare un abito favoloso richiede una dieta professionale per perdere i chiletti di troppo, è consigliabile rivolgersi a un dietologo che con un programma personalizzato farà sì che la sposa arrivi all’obiettivo senza danni alla salute.

4- Andare in palestra se possibile, o più semplicemente far del movimento camminando almeno mezz’ora al giorno, approfittare per fare commissioni giornaliere proprio per l’organizzazione del matrimonio, magari insieme a un’amica o alla mamma, evitando l’auto il più possibile.

5- Anche farsi aiutare e consigliare dai propri cari può significare risparmiare tempo e potersi quindi concedere qualche pausa, magari per fare un bagno rilassante con oli essenziali, così da evitare l’accumulo di stress e recuperare forza, rilassatezza ed energia, che si rifletteranno inevitabilmente in modo positivo sull’aspetto fisico.

6- Il viso è la zona del corpo che più risente delle variazioni climatiche, delle tensioni e della fatica accumulatesi nel corso dei preparativi, rendendo ben visibili i segni della stanchezza.
Per compensare almeno in parte tutto ciò è bene ridurre o eliminate il caffè e bere almeno un litro d’acqua al giorno.

7- La cura quotidiana del viso e del collo è basilare: pulire la pelle con il latte detergente, accompagnato da un tonico e da una crema idratante la mattina, che protegga la pelle dagli agenti esterni come smog, sole e freddo. La sera applicare invece una crema antirughe.

8- Occorre tempo per assicurarsi una pelle luminosa e perfetta: è bene quindi iniziare i trattamenti con molto anticipo effettuando maschere idratanti, rinfrescanti, tonificanti tenendo conto del tipo di pelle, da applicare almeno una volta a settimana.

9- Nonostante le maschere si possano acquistare in erboristeria, in profumeria o in farmacia, per un risultato più completo ci si può rivolgere ad un centro estetico di fiducia per sottoporsi anche a sedute di epilazione del viso o a un trattamento esfoliante per evitare imperfezioni come brufoli, punti neri o macchie solari.

10- Per quel che riguarda il corpo è consigliabile il peeling, l’epilazione seguita da creme e maschere idratanti, in modo da evitare così rossore e irritazione.
Volendo ci si può sottoporre ad alcune sedute di lampada abbronzante, ma senza esagerare: la sposa deve essere sempre elegante e quindi avere un colorito naturale.

Chi vuole sentirsi al meglio con il proprio corpo può scegliere inoltre trattamenti come massaggi drenanti, rimodellanti ecc.

Essendo la protagonista assoluta di un giorno così speciale, ogni sposa desidera esibire una pelle perfetta al suo matrimonio. Curare il corpo e l’aspetto fisico non significa necessariamente ricorrere a trattamenti miracolosi ma a costanti accorgimenti che pian piano nel tempo riusciranno a soddisfare appieno le aspettative.